Comprensione dei convettori Vs Radiatori

    Uncategorized

    Non è un segreto che il mondo del riscaldamento e del raffreddamento è molto diverso da quello degli impianti di riscaldamento e raffreddamento convenzionali. Attualmente sul mercato esistono diversi tipi di impianti di riscaldamento, ma radiatori e termoconvettori rimangono i più usati. Per scegliere tra radiatori e convettori, dovete conoscere bene quali sono le loro differenze. Una delle principali differenze tra radiatori e termoconvettori è dovuta al fatto che i termoconvettori non hanno un elemento riscaldante centrale, mentre i radiatori, per definizione, hanno un elemento riscaldante centrale, che è, appunto, il radiatore. In un radiatore l’acqua scorre attraverso tubi o pannelli. L’acqua riscalda i tubi o i pannelli (fatti di acciaio, alluminio o di ghisa) che poi riscaldano l’aria dell’ambiente. Il calore generato nella stanza è quindi una combinazione di calore radiante e calore convettivo.

    Anche i convettori utilizzano l’acqua calda, ma funzionano in modo diverso dai radiatori. I termoconvettori generano principalmente calore convettivo, aspirano l’aria calda dal basso attraverso il principio della pressione, che attiva un sistema di circolazione ad aria calda. L’acqua calda scorre in un piccolo tubo sul fondo dell’apparecchio, circondato da alette di alluminio. Le alette aumentano la superficie dell’area di contatto con l’aria dell’ambiente e agiscono come scambiatore di calore.

    È importante tenere presente che la quantità di aria calda che può essere prodotta dipende dalla quantità di calore presente nell’ambiente. Quando si installano dei radiatori, questi avranno una capacità di riscaldamento maggiore di quella di un termoconvettore, ma il problema è che la temperatura non sarà controllata in modo molto efficace.

    Un termoconvettore, tuttavia, può essere utilizzato come fonte di riscaldamento di riserva ed è quindi in grado di funzionare ad un livello molto più alto. Questo perché l’aria riscaldata viene trascinata nell’ambiente, il che significa che anche se l’elemento riscaldante del radiatore non funziona in quel momento, il flusso dell’aria riscaldata manterrà l’ambiente caldo.

    La cosa più importante da ricordare nell’acquisto di radiatori o termoconvettori è il fatto che devono essere progettati tenendo conto di questo fattore molto importante. Se non lo sono, dovranno essere aggiornati regolarmente, e questo significherà più soldi per il proprietario della casa e a sua volta meno costi per il consumatore. Vale la pena tenerlo presente quando si fa un acquisto di questo tipo, e fare in modo che i nuovi radiatori o termoconvettori che si acquistano siano in grado di soddisfare al meglio le vostre esigenze in futuro.

    Desideri approfondire ulteriormente l’argomento dell’articolo? Puoi cliccare qui